Il pane senza glutine fatto in casa: 10 consigli per farlo buonissimo

Avete mai provato a preparare il pane senza glutine fatto in casa?

Se avete sperimentato qualche ricetta, sono certa che concorderete con la lista di suggerimenti che condivido con voi in questo post, per ottenere dei risultati soddisfacenti.

Se non ci avete mai provato, è l’occasione buona per cimentarvi, sono sicura che resterete sorpresi: il pane senza glutine fatto in casa merita di essere provato!

Partiamo dall’ inizio con i 10 passaggi fondamentali per lavorare le farine senza glutine e ottenere pane o panini soffici, croccanti e gustosi:

  1. Scegliete una farina formulata per il pane. Per ottenere una buona consistenza dell’impasto è necessario lavorare con farine con un buon contenuto di proteine. Alle farine senza glutine (riso e mais in particolare) manca proprio la proteina principale per la creazione della struttura del pane – il glutine appunto! Possiamo però aggiungere ai mix, percentuali di farine con un contenuto proteico superiore a quello di riso e mais come la farina di sorgo, di teff o di grano saraceno.
  2. Lavorate l’ impasto in una ciotola. Questo piccolo accorgimento vi aiuterà  a contenerlo e a dosare acqua e farina piano piano, aggiustando le dosi per ottenere un buon risultato. Spesso quando ho provato ad impastare sulla spianatoia di legno, mi sono ritrovata con le mani impiastricciate di impasto molle. Non sono mai riuscita a recuperarlo…
  3. Sciogliete il lievito (io uso quello di birra fresco oppure liofilizzato senza glutine) nell’ acqua tiepida e lasciate agire qualche minuto prima di mescolarlo con la farina.
  4. Aggiungete il sale sempre come ultimo ingrediente, perchè inibisce l’azione del lievito.
  5. Lasciate lievitare in frigo per 6-8 ore. La maturazione a bassa temperatura (4-5°) consente una crescita più lenta ma più stabile. Io uso spesso questo passaggio anche per gli impasti di pizza o focaccia. In questo modo riesco a gestire meglio i tempi di preparazione e cottura del pane. Ad esempio impasto la sera, lascio lievitare tutta la notte e inforno al mattino presto.
  6. Per ottenere una crosta croccante, versate l’ impasto lievitato su un piano infarinato con farina di mais, quindi formate la pagnotta o i panini, adagiateli sulla carta da forno e cuocete.
  7. Per ottenere una crosticina sottile e dorata, spennellate l’impasto con il latte prima di infornare. Ripetete l’ operazione poco prima di sfornarlo.
  8. Accendete il forno ad almeno 220° e infornate solo quando è stata raggiunta la temperatura. Cuocere ad una temperatura più bassa, comporta un aumento dei tempi di cottura e vi farà  diventare il pane duro.
  9. Aggiungete un pentolino con acqua, sul ripiano più basso del forno, in modo che evaporando durante il tempo di cottura, quest’ ultima crei un ambiente umido e il pane resti soffice al suo interno.
  10. Lasciate raffreddare il pane su una gratella finchè non diventa tiepido. Lasciato nella teglia, l’ umidità interna potrebbe ammorbidirne anche la crosta.

Per iniziare a sperimentare qualche ricetta, vi suggerisco di provare il pane senza impasto. All’inizio ero scettica, sembrava troppo facile per essere vero, ma in realtà ho scoperto che il No-knead bread rende benissimo anche in versione gluten-free.

CIABATTA SENZA GLUTINE SENZA IMPASTO

pane senza glutine senza impasto

350g farina Mix B Mix Pane

400g acqua tiepida

8g lievito di birra fresco oppure 4 di lievito di birra disidratato sg

5g zucchero

5g sale

(otterrete 2 ciabatte da 250g ciascuna)

Sciogliete il lievito nell’ acqua tiepida con lo zucchero e lasciate agire per una decina di minuti. Versate la farina in una ciotola capiente. Versate piano piano l’acqua nella ciotola della farina, mescolando con una forchetta. Aggiungete alla fine il sale, continuando a mescolare con la forchetta.

Coprite la ciotola e riponete in frigo per 6-8 ore.

Accendete il forno a 220°. Spolverate un foglio di carta da forno con un poco di farina di mais e versateci sopra l’impasto. Formate due ciabatte e infornatele. Ricordate di mettere sul ripiano più basso del forno un pentolino pieno di acqua.

Cuocete per 40 minuti circa.

Lasciate raffreddare su una gratella finchè il pane non sarà  tiepido.

Vedi tutti i miei articoli

Elena

Mamma, moglie, architetto, di Bari. Celiaca diagnosticata nel 2003, amo le ricette semplici e appetitose. Sono sempre alla ricerca di spunti golosi per rimpinzare la mia primogenita settenne, celiaca anche lei... Marito e secondogeniti (2 vivaci gemellini) dimostrano di apprezzare molto! Nel 2012, dopo un fitto scambio di idee con la mia amica Eleonora , abbiamo aperto il blog Paneamoreceliachia. Informazioni, consigli, ricette facili e ben presentate sono state il nostro filo conduttore da sempre. Perchè togliere il glutine dalla propria alimentazione non vuol dire rinuciare a nulla, tantomeno al sapore!