Sei celiaco? Non ti preoccupare abbiamo i cornetti vegani!
eleonora

eleonora, 28. maggio 2018 Generale

Sei celiaco? Non ti preoccupare abbiamo i cornetti vegani!

Sembrerà strano per chi da tempo condivide la sua vita con la celiachia, ma ancora oggi si fa tanta confusione.

Le domande che ogni giorno vengono rivolte, sono le più varie e così nel tempo ho suddiviso le persone in alcune categorie, in base al loro approccio alla celiachia ed alle domande più o meno assurde, spesso anche divertenti… che rivolge al celiaco.

Nella mia personale classificazione, troviamo il Modaiolo:

  • Ma dai, sei celiaco? Anche io per un periodo sono stato vegano però poi mi sono stufato di queste mode salutiste! Però hai mai provato la Dieta Crudista? 😅

A seguire l’Ipocondriaco:

  • Ma si può mischiare? E se mangio anche io senza glutine, posso diventare celiaco? Ogni tanto al posto tuo un pò di glutine lo aggiungerei, perchè se no cronicizzi!!!

Al terzo posto, si fa spazio la Suocera, che meriterebbe un articolo tutto per lei, in abbinata alle cognate, ma che per amore della sintesi, evito di proporvi:

  • Certo che tante storie per un pò di pan grattato, che mica le ho dato il veleno! 😳

Ovviamente troviamo il Saccente che non chiede mai niente, perché sa già tutto e non si informa neanche, sempre perché sa già tutto, ti invita a pranzo ed esordisce così:

  • Ho fatto la spesa proprio pensando a te!!! Ho preparato l’antipastino di farro, che per te va bene… (ovviamente NO) e la pasta la puoi mangiare perché è di Kamut che è un grano americano senza glutine, (ovviamente il Kamut è solo una varietà di grano e quindi contiene glutine e quindi è vietato al celiaco!). Poi guarda che ho preso il formaggio di capra che è senza lattosio (ovviamente NO, il formaggio di capra ha il lattosio).  …certo che sei grave se non puoi mangiare neanche queste cose…. 🙁

Però c’è anche l’Ottimista:

  • Ma dai sei celiaco? Sai che anche il cugino di mio cognato era celiaco? Guarda era davvero difficile quando c’era lui preparare qualcosa da mangiare! Ora per fortuna è guarito!

E non dimentichiamo il Ristoratore di turno:

  •  “Non ti preoccupare tanto noi abbiamo il menù vegano!” 🤔

E poi c’è la mia categoria preferita, l’Altruista.

  • Non ti preoccupare, venite a cena da me e preparo io, tutto senza glutine!… seguono 200.000 telefonate per chiederti se puoi mangiare la carne, il pesce, il tofu ed il seitan, il miglio e le fragole. Poi richiama per le patatine, ma anche per il gelato!   …però quanto è bello avere qualcuno che si fa in quattro per te per farti felice? Certo potrà succedere che sbaglierà, ma imparerà e ben presto ne saprà più di tutti della celiachia…

E voi l’avete la vostra personale lista in cui catalogare chi avete di fronte?

Alle volte tutto questo ci fa ridere, altre volte ci fa innervosire, per fortuna però ci sono tante persone meravigliose che ci circondano e ci coccolano ogni giorno!

Se non lo avete mai letto… andate a dare un’occhiata in cui vi parlo delle frasi da non dire MAI ad un celiaco!

 

 

Vedi tutti i miei articoli

eleonora

Art diector, mamma, moglie; appassionata di tutto ciò che è creativo. Dalla grande amicizia con Elena nasce la voglia di fare qualcosa per superare tutti gli ostacoli sociali a cui va incontro chi soffre di celiachia. Nasce così nel 2012, il nostro blog: Paneamoreceliachia, dove cerchiamo di affrontare giorno per giorno ciò che la vita ci offre. Quando mi chiedono come mai mi interesso a questo problema visto che io non ne soffro, ne rimango sorpresa. La risposta è nell'aver capito che una dieta glutenfree non è nè un capriccio, nè una moda, ma l'unica cura possibile per chi soffre di celiachia e la sensibilizzazione di chi non la vive tutti i giorni può apportare un grande beneficio sociale a chi deve seguire una scrupolosa dieta senza glutine.