Anna Lisa

Anna Lisa, 22. Ottobre 2018 Assapora

Un viaggio nel cioccolato

Cioccolato, cibo degli dei.
Sicuramente uno degli alimenti più amati da tutti. Dove nasce? E quali curiosità ci sono da sapere sul cosiddetto “cibo degli dei“? Scopriamo insieme qualcosa di più

Già sentire la parola cioccolato, rischia di farci venire l’acquolina in bocca non è vero?
In tutta la mia vita, credo onestamente di non aver mai conosciuto nessuno a cui  non piacesse; al latte, fondente, extrafondente o dark, con frutta secca, al peperoncino, all’arancia o alla cannella, sottile o in praline, ripieno o in tazza, il cioccolato è amato proprio da tutti e ad ogni età!
Cominciamo a conoscerlo meglio con delle piccole curiosità, aneddoti e informazioni

 

QUANTO E’ ANTICO IL CIOCCOLATO?
Mancavano ancora circa 1000 alla nascita di Cristo quando i Maya (e in seguito gli Aztechi) cominciarono a coltivare questa preziosa pianta, nella zona del Chiapas, dello Yucatan e del Guatemala.  Il cacao aveva per loro un valore inestimabile ed era associato alla dea della fertilità (la dea Xochiquetzal) e per questo motivo veniva consumato durante le cerimonie importanti e offerto in sacrificio alle divinità.

 

SI DICE CIOCCOLATO O CIOCCOLATA?
Si genera spesso confusione su questi due termini, specie perché non vi è una vera e propria regola italiana. Possiamo dire che il termine cioccolato si riferisce di solito alla pasta di cacao e ai suoi derivati solidi, mentre il termine cioccolata indica prevalentemente la bevanda, calda e corroborante, solitamente accompagnata da panna montata. Anche a seconda delle regioni, specie fino a qualche decennio fa, il termine poteva cambiare. Così in Piemonte, Veneto, Emilia, Toscana, Sicilia, a Roma e a Napoli si parlava di cioccolata, mentre in Lombardia di cioccolato. Se volete approfondire questo argomento, vi rimando alla spiegazione dell’Accademia della CruscaCioccolato

IL CIOCCOLATO E’ SENZA GLUTINE?
Sicuramente questa è la domanda che più ci interessa vero?
Ebbene, come molti altri alimenti che in natura nascono senza glutine, anche in questo caso possiamo dire che le fave di cacao sono assolutamente gluten free! Questi semi sono ricchi di antiossidanti e di sali minerali e si possono acquistare in supermercati ben forniti oppure online. Se le acquistate intere (e non macinate) ricordatevi di utilizzarle dopo aver rimosso l’amara pellicina che le ricopre. Crude o tostate, potrete utilizzarle in cucina per arricchire macedonie, insalate o la vostra prima colazione e in pasticceria, per la preparazione di dolci e biscotti.
Durante la lavorazione industriale e la conseguente trasformazione in cioccolato, la cross contaminazione può non rendere più sicuro il cioccolato per i celiaci. Basterà tuttavia affidarsi all’etichetta e cercare la scritta SENZA GLUTINE per non commettere errori

QUALI BENEFICI PORTA IL CIOCCOLATO ALLA NOSTRA SALUTE?
Non abbiate sensi di colpa a mangiare un quadretto di cioccolato se ne avete voglia ma tenere presente che non dovrà essere né al latte e né bianco (che di cacao non ha proprio nulla). Scegliete invece una buona qualità di fondente minimo al 70% potrete dire che:  i flavonoidi ci garantiranno poteri antiossidanti e antinfiammatori; la produzione della serotonina verrà stimolata e il cosiddetto “ormone della felicità” migliorerà dunque il nostro umore; gli antiossidanti in esso presenti preserveranno inoltre  il nostro cuore da malattie cardiologiche; consumato nelle giuste quantità, aiuta a combattere il colesterolo e ad abbassare la pressione controllando così l’ipertensione; migliora la memoria.
In realtà continui studi, ci fanno scoprire sempre più benefici e dunque cosa aspettate ad addentare una tavoletta di cioccolato fondente?

Se siete degli inguaribili golosi e amate tutto ciò che è a base di cioccolato e cacao, allora con Schär non avrete alcun problema se non l’imbarazzo della scelta!

Per aiutarvi…date un’occhiata qui 😉

 

Vedi tutti i miei articoli

Anna Lisa

Sono Anna Lisa, celiaca e mamma di una celiaca famelica quasi adolescente. Scrivo, cucino, viaggio, fotografo e posto su senzaglutinepertuttiigusti.blogspot.it Seguitemi e vi porterò con me nel mio mondo senza glutine anche su glutenfreetravelandliving.it