simonetta

simonetta, 19. dicembre 2016 Assapora

Giro del mondo con i dolci di Natale

Natale sta arrivando, l’anno sta per scivolare verso i suoi ultimissimi giorni,  nell’emisfero nord del mondo le giornate cominceranno a farsi lentamente più lunghe. In fondo questo è il significato antico di queste feste: uscire dal buio per entrare in un nuovo periodo di luce, ed è per questo che Natale piace a tutti, in ogni angolo di mondo.

Nell’emisfero sud si è in piena estate, e la luce già risplende in lunghissime giornale scintillanti: ci sono le vacanze estive, fiscono le scuole e ovviamente si deve festeggiare, magari con babbi natali in costume da bagno!

La caratteristica comune a nord e sud di questa epoca di feste sono le abbondanti libagioni e la scorpacciata di dolci natalizi.

Si può fare un piccolo giro del mondo con i dolci natalizi. Ci avete mai pensato?

Cominciamo dal Nord Europa, partiamo dal Regno Unito con il fantastico Christmas puddingun concentrato di sapori e profumi invernali: ci vogliono due giorni per prepararlo, ma ne vale la pena: frutta secca, canditi, spezie uvetta, la casa profumerà di Natale.

1080_christmas-pudding

 

Attraversiamo la Manica e arriviamo in Francia con il tronco di Natale. Vi do la ricetta di una versione sperimentatissima con cioccolato e crema di arancia:

tronco-di-natale
foto glu-fri.com

Ingredienti:

Per il biscuit

  • 4 uova
  • 100 g di zucchero
  • 75 g di MiX C Schär
  • 25 g di cacao in polvere (*)

Sciroppo di arancia:

  • 200 ml di succo di arancia
  • 150 gr di zucchero

Crema all’arancio

  • 150 ml di succo d’arancia
  • 150 gr zucchero
  • 3 tuorli
  • 60 gr di amido di mais
  • 500 gr acqua

Ganache al cioccolato

  • 25 cl di panna da montare
  • 200 g di cioccolato al 70%

Per la finitura

  • 60 g di gocce di cioccolato
  • 60 g di arancio candito

Procedimento

Per il biscuit al cacao: 

Scaldare il forno a 220 gradi

Battere 4 tuorli con 100 gr di zucchero in polvere fino a che siano bianchi e spumosi

Settacciare 75 gr di farina senza glutine con 25 gr di cacao in polvere e incorporare il mix ai tuorli.

Montare le chiare a neve ferma, aggiungere 1/3 all’ impasto e il resto con molta delicatezza.

Spalmare l’impasto sulla leccarda coperta con carna forno imburrata e infarinata, infornare per 8-10 minuti

Quando si toglie dal forno si mette su un canovaccio bagnato, con la sua carta forno, e si arrotola. Si srotola dopo qualche secondo, si stacca dalla carta forno, si mette un nuovo foglio di carta forno e si riarrotola tutto assieme, finché non è freddo. Io consiglio di tenere il biscuit umido, fino a quando si arrotola.

Per lo sciroppo all’arancia: 

Versare 200 ml di succo di arancia in un pentolino con 150 gr di zucchero  e portarlo a ebollizione, togliere dal fuoco e lasciare raffreddare.

Per la crema all’arancia: 

Sbattere i tuorli con lo zucchero, l’amido e quindi l’acqua riscaldata. Infine il succo d’arancia.
Mettere sul fuoco e girate con la frusta fino a quando raggiunge la consistenza desiderata e freddare.

Per la ganache: 

Portare a ebollizione 15 cl di panna, toglierla dal fuoco, tagliare 200 gr di cioccolato al 70% di cacao e incorporarlo alla panna.

Montare in una ciotola gelata 10 cl di panna e incorporarla delicatamente al cioccolato

Composizione del dolce: 

Mettere il biscuit su una pellicola elastica, inumidirlo bene con lo sciroppo all’arancio. spalmare sopra la crema all’arancio, spargere sopra 60 g di gocce di cioccolato.

Arrotolare il tronco stringendolo bene con la pellicola. Metterlo in frigo per almeno 2 ore.

Togliere il film di plastica e coprire il tronco con la crema di cioccolato.

Passare sulla crema i rebbi di una forchetta per imitare il legno, decorarlo con striscioline di arancia candita e lasciarlo 2 ore in frigo prima di servirlo.

 

Andiamo in centro Europa, dove la tradizione è ricchissima di dolci per queste feste, e lo stollen è il dolce natalizio che  identifico con la Germania. Vi do una curiosità: in Argentina grazie all’immigrazione tedesca è un dolce che è piuttosto diffuso a Natale.

 

Scendiamo in Italia, dove, ovviamente, non può mancare il panettone: soffice, morbido e goloso. Qui lo abbiamo in una versione per macchina del pane che aiuta non poco nella preparazione dell’impasto.

1052_panettonebackautomat

 

Dall’Italia alla Spagna, che è famosa per i suoi torroni di ogni tipo, fatti anche con i tuorli, ma anche in Spagna esiste un lievitato delizioso che si chiama Corona de Reyes, o Ciambella dei re magi. L’epifania, infatti, nella penisola Iberica, è quasi più festeggiata del Natale e i Re Magi sono forse più generosi di Babbo Natale

1172_spanischerdreikoenigskranz

 

Dalla Spagna attraversiamo l’Atlantico e andiamo negli Stati Uniti, dove forse il dolce più famoso sono i biscotti di ogni forma e tipo, possibilmente speziati. Vi lascio una ricetta di cookies che ho fatto un paio di natali fa e che adesso sono diventati tradizione di casa:

foto glu-fri.com
foto glu-fri.com

Ingredienti:
100 gr burro
150 gr di zucchero di canna
2 tuorli
1/2 cucchiano di cannella in polvere (*)
1 chiodo di garofano triturato
1 grattata di noce moscata
50 grammi di cacao amaro (*)
180 gr di MIX C

(*) senza glutine e/o contaminazioni con glutine, verificare con prontuario AIC

Unire tutti gli ingredienti tranne la farina in un mixer e mescolare.
Unire la farina formare una palla e poi un cilindro di 4/5 cm di diametro, avvolgerlo in film e mettere in frigo per almeno 30 minuti.
Tagliare rondelline di 1/2 cm (date altra forma con coppa pasta) e adagiarle su una placca da forno con carta forno
Informarle in forno caldo a 180 gradi per 10 minuti sino a che i bordi siano ben dorati.

 

 

 

Dagli Stati Uniti al Sud America dove il dolce per eccelenza è il pan dulce, una specie di panettone, ma con con una ricchissima copertura di glassa, frutta e secca e canditi, profumato di spezie e agrumi.

foto glu-fri.com
foto glu-fri.com

 

Rimaniamo nel sud del nostro pianeta e arriviamo in Oceania: il dolce di Natale per eccellenza è una suntuosa pavlova, dolce la cui paternità è contesa tra Australia e Nuova Zelanda.

Una base di meringa, una farcitura di panna e crema e tanta frutta sopra, o tutto quello che la fantasia e il gusto suggerisce. Veramente un dolce natale!

 

mixed-berries-1470226_640

 

Dopo questo piccolo dolce viaggio intorno al mondo,

non mi resta che fare gli auguri di

Buon Natale

e

di uno splendido  2017!

 

christmas-tree-1856343_640

Vedi tutti i miei articoli

simonetta

Sono Simonetta Nepi e quando ho scoperto di essere celiaca ho anche capito quanto mi piaceva impastare, infornare e cucinare. Quello che doveva essere un limite mi ha invece regalato una gran voglia di sperimentare, scoprire gusti e nuovi sapori. Con il mio blog www.glu-fri.com propongo ricette semplicissime e adatte a tutti, con una grande passione per la pasticceria casalinga.