simonetta

simonetta, 11. giugno 2018 Assaggia

La frutta in cucina: una risorsa infinita gluten free

Frutta finalmente! È arrivata la stagione del sole, delle vacanze, ma, soprattutto, è arrivata la stagione della frutta. Tanta, colorata, profumata, fresca, dolce. La frutta è un vero e proprio dessert messo a disposizione dalla natura.

Una risorsa di vitamine, fibre, sali minerali, oligoelementi e zuccheri semplici che, insieme alle verdure, dovremmo inserire assolutamente nei nostri menù. Secondo un recente studio pubblicato dal Population Health Research Institute del Canada nella prestigiosa rivista di medicina Lancet, Fruit, vegetable, and legume intake, and cardiovascular disease and deaths in 18 countries (PURE): a prospective cohort study, è sufficiente consumare dalle tre alle quattro porzioni di frutta e verdura , ovvero una quantità pari a circa 375-500 g ogni giorno, privilegiando quella cruda, per ottenere benefici sulla salute.

Per semplificare il calcolo bisognerebbe mangiare 5 porzioni di frutta e verdura al giorno e una porzione può essere ad esempio, un frutto intero (mela, pera, arancia) o 2-3 piccoli (albicocche, susine), un piatto di insalata (almeno 50 grammi), un mezzo piatto di verdure cotte o crude, una coppetta di macedonia o un bicchiere di spremuta o di centrifugato.

Con l’abbondanza della stagione estiva mangiare più frutta è facilissimo e la tentazione di abbinarla non solo ai dolci vi porterà a fare piatti di grand gourmet. Ah e vi ricordo che il re dell’estate, il pomodoro, è un frutto! Così come la melanzana e il peperone e persino le olive.  Invece la fragola non è un frutto: è la porzione ingrossata di un’infiorescenza, posizionata su uno stelo, i frutti sono i semini gialli che sono in superficie.

Ma adesso andiamo ad assaggiare un po’ di frutta a tutto pasto: via diamo qualche idea a cui ispirarvi.

Per antipasto potreste iniziare con dei crostini con fichi e salumone affumicato: appoggiate una fettina di fico su una fetta di baguette leggeremente dorata sotto il grill e sovrapponete una fettina di salmone affumicato, condite con un po’ di pepe e qualche goccia di limone.

Un sfizio veloce: fare dei piccoli spiedini con uva e emmenthal. Fatene tanti perchè andranno a ruba.

Per finire le bruschette con la ricetta di Sonia Peronaci, con il pane casareccio ai semi Schär, una garanzia di successo:

 

Per il primo piatto potete osare con una ricetta che andava di moda negli ani ’80: il risotto con le fragole,  a cui potete aggiungere robiola per dare cremosità e sfumare con prosecco dopo la tostatura del riso. A volte le mode diventano dei classici perché sono buoni!

Se invece volete osare ancora, potete condire questi splendidi ravioli alla ricotta con dei piccoli dadini di pera aromatizzati con pepe  bianco. Lo dice anche il famoso proverbio: al contadino non fare sapere quanto è buono il formaggio con le pere…

 

 

Per i secondi iniziamo con un fritto non convenzionale: il pollo fritto all’arancia, scoprirete quanto sia delizioso il sapore dell’arancia abbinato alla croccantezza dell’impanatura.

Un altro abbinamento classico è il maiale con le prugne: l’arrosto di lonza di maiale cotto al forno con le prugne è delizioso. La frutta conferisce una leggera acidità alla carne del maiale e la rende più morbida e saporita.

Siamo attivati al dolce. Ovviamente in questo caso non avete che sbizzarvi.

Dalle infinite torte di mele, alle coloratissime crostate di frutta, ai dolci al cucchiaio, non c’è che la vostra fantasia e il vostro gusto a guidarvi.

Vi suggerisco questa crema di pesche facilissima e veloce, un gran dessert,  fresco e profumato, da fare a tempo record.

Un’altra ricetta favolosa ed estiva, da fare nel pieno della stagione delle ciliegie: i muffin di ciliegia e frutti rossi. Chi può resistere?

In conclusione: mangiante frutta e osate. Inseritela nelle vostre ricette, considerate che l’acidità e la dolcezza della frutta creano dei fantastici contrasti di sapori e oltretutto, ne guadagnate anche in salute!

 

Vedi tutti i miei articoli

simonetta

Sono Simonetta Nepi e quando ho scoperto di essere celiaca ho anche capito quanto mi piaceva impastare, infornare e cucinare. Quello che doveva essere un limite mi ha invece regalato una gran voglia di sperimentare, scoprire gusti e nuovi sapori. Con il mio blog www.glu-fri.com propongo ricette semplicissime e adatte a tutti, con una grande passione per la pasticceria casalinga.