simonetta

simonetta, 03. aprile 2018 Assaggia Assapora

Come riciclare le uova di cioccolato: ricette anti spreco

Riciclare le uova di cioccolato che avanzano da Pasqua, forse l’argomento non è dei più originali, ma è sempre doveroso fare un articolo che ricordi come utilizzare la grande quantità di cioccolato avanzato dalle feste.

Se siete stati oculati e attenti forse siete riusciti a mangiare tutte le uova di cioccolato, ma se per caso avete in casa dei golosi o molti bambini, è fatale che la cioccolata avanzi. Le tentazioni per comprarlo sono tantissime:  dalle confezioni invitanti, alle promesse delle sorprese, alla quantità di abbinamenti e alternativa oltre il cioccolato fondente e quello al latte, rendono praticamente impossibile la moderazione.

Secondo un’indagine del centro studi CNA, la confederazione dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, in collaborazione con CNA  Agroalimentare, la previsione  di spesa per le uova di cioccolata per questa Pasqua 2018 è di 230 milioni di Euro, pari a circa 15 milioni di  uova di cioccolato.

Di tutto il cioccolato che arriva in casa dovete fare attenzione che sia senza glutine: la cosa migliore è consultare direttamente i produttori, se dopo aver letto le etichette degli ingrediente avete dei dubbi. Ad esempio ci sono cioccolati anche di ottima qualità che contengono malto d’orzo, ma che possono essere consumati perché la quantità di glutine resta al di sotto dei 20 ppm, ovvero la dose definita dai protocolli terapeutici al di sotto della quale il prodotto può essere mangiati dai celiaci.

Se siete possessori di uno o più dei 15 milioni di uova di Pasqua e non volete che dopo il primo entusiasmo la voglia di cioccolato puro cali e il cioccolato diventi meno fragrante, le soluzioni per trasformarlo in un ottimo ingrediente  sono tantissime. Inoltre spesso e volentieri si ritrovano pezzi di cioccolato, residui di uova che sono stati frantumati e che non hanno forma e non si possono offrire a futuri ospiti.

Siccome rientro tra chi rischia di sprecare i fragmenti di cioccolato quest’anno li userò per fare dei dolci da forno.

Vi elenco un po’ di ricette a cui ispirarsi che potete trovare nel ricco ricettario di Schär su come riciclare le uova di cioccolato

Non possono mancare i brownies, i deliziosi e morbidi dolcetti che si possono accompagnare con gelato, fragole, panna e creme di tutti i tipi. Si possono anche surgelare e poi scongelare in forno a 70-80 gradi: avrete sempre a portata di mano un dessert delizioso.

In questo video c’è una ricetta facile, con cioccolato fondente,  al latte e bianco. Insomma qualsiasi tipo di cioccolato vi sia avanzato, ne resterà pochissimo che rischia di essere sprecato.

Se avete del cioccolato fondente a casa, osate fare questa torta. Qualsiasi amante del cioccolato vi sarà riconoscente. Per la ricetta cliccate sulla foto.

La decorazione è fatta con una selezione di biscotti Schär, dove primeggia Chocolate O’s

 

 

Se invece avete del cioccolato al latte, questa torta facilissima, con pochi ingredienti, ma lussuosissima è quello che fa per voi. La base è fatta con i biscotti Mini sorrisi, ed è quindi molto golosa.

Per una torta velocissima, facile, adatta per la merenda e la colazione vi suggeriamo questa torta al cioccolato che se volete potete rendere ancora più invitante con i grissini  farciti con crema di cioccolato Milly Gris & Cioc.

 

Per dare un tocco in più ai dolcetti  basta solo un po’ di cioccolato, come per questi cupcake alla vaniglia con copertura di al cioccolato: l’unione perfetta.

 

Questi sono solo spunti per dimostrare quante possibilità di riciclare le uova di cioccolato, non ultima una squisita ganache per decorare e farcire semplici torte che diventano piccoli capolavori di pasticceria. Per fare un’ottima ganache potete tritare 250 g di cioccolato fondente, scaldate 250 ml di panna e appena giunge a bollore versatela sul cioccolato, mescolate bene e fate raffreddare.

Il cioccolato, sempre secondo l’indagine del CNA, si consuma soprattutto a Pasqua, ma è buono tutto l’anno. Voi sapete resistere al cioccolato?

 

 

 

 

 

 

Vedi tutti i miei articoli

simonetta

Sono Simonetta Nepi e quando ho scoperto di essere celiaca ho anche capito quanto mi piaceva impastare, infornare e cucinare. Quello che doveva essere un limite mi ha invece regalato una gran voglia di sperimentare, scoprire gusti e nuovi sapori. Con il mio blog www.glu-fri.com propongo ricette semplicissime e adatte a tutti, con una grande passione per la pasticceria casalinga.