Sandrina

Sandrina, 23. novembre 2015 Assaggia

Avvento – Mercatini di Natale – Vin brûlé

Avvento – adesso inizia per me e la mia famiglia il periodo più bello dell’anno!! Ricco di tradizioni e usanze, nella maggior parte tedesche, ma anche qualcuna italiana. Infatti per i miei bimbi è il periodo più bello, perché festeggiano doppio! Dalla parte tedesca gli arriva il 6 dicembre “Nikolaus” (San Nicola) che gli porta dolcini e piccoli regali che lascia durante la notte nelle scarpe messe fuori dalla porta della cameretta. Poi dal 1 al 24 dicembre c’e il calendario dell’avvento con ogni giorno una piccola sorpresa o dei cioccolatini. Il 24 sera scartiamo i regali da parte di Babbo Natale tedesco e il 25 mattina quelli di Babbo Natale italiano. Per finire il 6 gennaio arriva la Befana!

Questo periodo è bello per varie ragioni: il profumo dei biscotti appena sfornati, addobbi di Natale dappertutto, luci e candele che mandano dei bagliori caldi, il calendario dell’avvento fatto a mano dalla mia mamma che illumina gli occhi dei miei bambini, l’albero luccicante con tante palline, capelli d’angelo e cioccolatini e ovviamente il più importante: Babbo Natale!!!!

Avevo un po’ paura del nostro primo Natale dopo la diagnosi, dato che mi ero già resa conto, che in molta cioccolata si nascondeva il glutine e che i biscottini di Natale che facevo di solito ovviamente erano tutti fatti con la farina glutinosa. Allora mi sono organizzata in anticipo, ho girato farmacie, supermercati e negozi specializzati e ho fatto una scorta di cioccolatini natalizi e di decori per biscotti. Poi ho navigato in internet e sono riuscita a trovare le ricette per i biscotti che facevo di solito in versione gluten-free. Ovviamente i primi tentativi non andavano molto bene, spesso erano troppo secchi o mancava il gusto, però piano piano sono riuscita a trovare le misure giuste e ora spesso non si distinguono i biscotti glutinosi da quelli senza.

imageAnche il primo calendario dell’avvento fatto dopo la diagnosi era un successo, dato che eravamo riusciti a trovare cioccolatini senza glutine e poi abbiamo attaccato oltre alla cioccolata anche dei piccoli regali (braccialettino, mollettine per capelli, ciondolo ecc). La bimba era felicissima.

Un altro evento molto importante del periodo natalizio sono i Mercatini di Natale. Purtroppo qui in Toscana non c’è questa usanza, ma più al Nord, tipo nell’ Alto-Adige, si. E anche a casa mia in Germania c’è ne uno in ogni città. Fra i più belli e famosi spicca quello di Norimberga, chiamato “Christkindlesmarkt”. Li trovi tutto quello che ti serve per Natale: addobbi, regalini, bigiotteria, biscotti, alberi, tanti stand da mangiare con wuerstel e crauti e ovviamente anche il vin brûlé. Buono e riscaldante!! E non ci sono problemi per l’intolleranza al glutine, perché è gluten-free!

Ma, perché non provare a farlo in casa da noi, da gustare con gli amici davanti al fuoco?

Ecco la semplice ricetta da seguire

Ingredienti:

  • 1 litro di vino rosso
  • 2 stecche cannella
  • 200 g zucchero di canna
  • 8 chiodi di garofano
  • 5 frutti anice stellato
  •  2 arance non trattate
  • 1 limone non trattato
  • 1 mela non trattata
  • 1 pizzico di noce moscata

Procedimento:

  1. Lavate la frutta. Togliete la scorza dalle arancie e dal limone che tagliate a pezzi. La mela va tagliata a rondelle e il limone va diviso a spicchi.
  2. Riempite la pentola con il vino, la cannella, gli spicchi di limone, la noce moscata, l’anice stellato, lo zucchero, i chiodi di garofano, le rondelle di mela e i pezzi di scorza e mescolate con cura.
  3. Mettete a cuocere continuando a mescolare e quando bolle, facendo molta attenzione, avvicinate un fiamma alla superficie del vino, in modo da far evaporare l’alcool. È una operazione delicata in quanto il vino prenderà fuoco velocemente e si alzeranno fiamme blu per qualche istante.
  4. Appena le fiamme spariranno sarà necessario spegnere il fuoco. Filtrate il vin brûlé, versatelo nelle tazze e servite ben caldo. A piacere potete decorarlo con fettine sottile di arancia.

Volendo possiamo fare anche una versione analcolica per i più piccoli usando il succo di ribes o il succo d’uva.

A voi piace questo periodo “magico”? Aspetto Vostri commenti!

Ci vediamo alla prossima puntata con tante ricette di golosissimi biscottini natalizi (fatte esclusivamente con farina Schär) e proposte un po’ alternative per il menù dei giorni di festa.

image

 

Vedi tutti i miei articoli

Sandrina

Ciao a tutti, mi chiamo Sandrina e ho due bambini, Kevin (13) e Jennifer (10). La mia bambina è celiaca e l'abbiamo scoperto circa 3 anni fa. Dato che mi è sempre piaciuto fare le cose in casa, specialmente i dolci, non ci siamo abbattuti e ho cominciato a sperimentare nuove ricette e nuove farine. Ora faccio (quasi) tutto in casa, dalla pizza, pane, focaccia alle torte, biscotti e merendine. Piacciono a tutta la famiglia. In questo blog vorrei raccontarvi un po' delle nostre esperienze e dirvi: "Si vive benissimo senza glutine!!!"