marcella

marcella, 06. agosto 2018 Approfondimenti

Spiegare la celiachia ai bambini

Partiamo da una premessa: se ci troviamo a dover spiegare la celiachia ai bambini, in un certo senso siamo stati ‘fortunati’. Dove per l’adulto può esserci trauma e disperazione, nella mente di un bambino c’è curiosità e capacità di reinterpretazione, quindi possibilità di interpretare una condizione come speciale.

Ovviamente dipende dall’età dei bambini. Prima lo scopriamo, più facile sarà spiegare loro di cosa si tratta, anche perchè quando sarà necessario spiegarlo, in realtà farà già parte della sua vita e in gran parte lo avrà già interiorizzato.

In tutti i casi, l’ovvia premessa è di non usare mai parole negative come ‘malattia’.

PER I PIU’ PICCOLI

Per quanto riguarda i piccolini, è sicuramente molto più semplice: per loro tutto è gioco e da tutto imparano!  Mi vengono in mente tre possibili modi (e si possono usare tutti e tre) per poter spiegare la celiachia con il gioco:

Il pupazzetto celiaco: che si faccia con un pupazzetto già presente a casa o che si ‘porti a casa’ come un membro della famiglia, impersonerà un celiachino e bisognerà con varie animazioni in vari momenti della giornata e della vita far spiegare al bambino dal pupazzetto cosa è importante fare. E’ facile e divertente e i bambini stanno sempre ad ascoltare cosa dicono i loro amici giocattoli!

Fiabe sulla celiachia: anche le fiabe sono un veicolo, da sempre, di messaggi e verità. Esistono già delle favole sull’argomento e potete cercarle online (ne trovate qualcuna, per esempio, sul sito https://docenti.skuola.net/fiabe-per-la-celiachia/)

PER I PIU’ GRANDI

I Supereroi: non sottovalutiamoli! I supereroi sono nostri amici :)! Sono i primi personaggi con cui i bambini un po’ più grandi si identificano. Beh…vi ricordate del caro vecchio Superman e della kryptonite? Perchè non inventarsi un Supereroe di casa che deve combattere contro un cattivo che nasconde il glutine?

Un giorno da celiaci: si può fare inizialmente, per poi ripeterlo magari una volta a settimana…si tratta di coinvolgere tutti i membri della famiglia, anche quella ‘allargata’, e di coinvolgerli in un pranzo o cena tutto gluten free, magari preparando tutti insieme e spiegando bene i procedimenti e le regole, e facendo sentire il piccolo celiachino il protagonista di casa, come un piccolo principe! E’ importante fare la stessa cosa con il gruppetto di amici, facendolo diventare un playgroup per far capire anche a chi gioca con i nostri figli di cosa si tratta.

Cucinare insieme: è una grande risorsa che abbiamo, soprattutto perchè il modo migliore per spiegare è anche mostrare: far vedere come si devono separare gli utensili, gli ingredienti, e tutto quello che serve sapere soprattutto quando mangeranno fuori casa.

Chiaramente, queste sono solo piccole idee, spunti dalla nostra vita di tutti i giorni come ‘celiaci per amore’…volete raccontarci voi come avete fatto con i vostri bambini? Cosa vi siete inventati?

 

 

Vedi tutti i miei articoli

marcella

Mamma, manager nel settore turistico e appassionata viaggiatrice, ho sposato un celiaco e da allora le 'avventure' della famiglia 'Ciriaco's' vengono raccontate sul mio blog celiacaperamore.it La mia specialità sono le ricette veloci e last minute (visto che il mio frigo è perennemente vuoto) perfette per chi lavora e deve riuscire a portare qualcosa in tavola in tempo record!