eleonora

eleonora, 05. Novembre 2018 Approfondimenti

Daniele Bossari e Sonia Peronaci, insieme per una vita all’insegna di “Più cereali, più vitalità”

Mangiare senza glutine, vuol dire rinunciare ad uno dei cereali più comuni e utilizzati nelle cucine italiane, ma vuol anche dire, scoprire un nuovo universo di cereali naturalmente Senza Glutine, in grado di soddisfare le nostre necessità alimentari e nutrizionali.

Durante la presentazione alla stampa del progetto “Più cereali, più vitalità” ho avuto modo di toccare con mano, ma soprattutto di assaporare, i cereali ed i semi che caratterizzano i prodotti Schaer.

La maggior parte dei cereali presenti, prima di aver a che fare con intolleranze e celiachia, non li avevo mai sentiti nemmeno nominare!

È stato divertente, ritrovarli tutti insieme!

Tutti scritti lì, davanti a me: Avena, Grano Saraceno, Sorgo, Quinoa, Teff, Miglio…

Li ho guardati uno per uno, li ho toccati per aver modo di valutarne le diverse caratteristiche fisiche, e mi sono divertita a far girare una speciale ruota della fortuna, che faceva scoprire, quante qualità ci fossero in ognuno di quei chicchi.

Per esempio, lo sapete che l’Avena, essendo ricca di fibre solubili aiuta la digestione e, grazie al contenuto di grassi insaturi omega-6 contribuisce a ridurre il colesterolo LDL?

Se invece vi piace di più il Grano saraceno, allora vi dirò una cosa che ve lo farà mangiare ancora più volentieri! Dovete sapere che contiene molto potassio, che è un antagonista del sodio e che quindi ci aiuta a sconfiggere la tanto detestata cellulite! Vi ho convinto?

Non avete la cellulite ma unghie che si spezzano facilmente? Allora mangiate il Teff, ricchissimo di ferro…

 

Ma non ci sono solo i cereali a farci bene, infatti a fargli buona compagnia c’erano anche i semi: di girasole, di lino, di chia… piccole minuscole bontà, di cui vado letteralmente ghiotta!

Anche i semi hanno tantissime proprieta che ci aiutano a stare bene ed anche ad essere più belle.

Come fare per poter godere di tutti questi benefici?

La bella notizia è che possiamo mangiare quotidianamente cereali e semi, nei prodotti Schaer, da quelli più tradizionali, a quelli più ricchi di fibre che si riconoscono facilmente dal nastro verde, illustrato sulle confezioni!

Non sono stata l’unica, durante l’evento, ad essere colpita da tutti questi chicchi!

Con me, insieme a tanti giornalisti, c’erano anche Sonia Peronaci e Daniele Bossari.

Abbiamo avuto modo di parlare tantissimo insieme, sia dei cereali che del rapporto che entrambi hanno con la dieta Senza Glutine.

Ed è stato bello scoprire come, anche loro, abbiano un approccio positivo e privo di rinunce, nonostante abbiano una vita frenetica che li porta spesso a mangiare fuori casa!

Un altro aspetto che noi tutti abbiamo molto apprezzato, è l’impegno di Schär nel favorire la diffusione dei cereali senza glutine e di promuoverne l’utilizzo nell’industria alimentare in modo da aumentare le componenti nutraceutiche nel pane, nella pasta e nei biscotti.

Per questo vi invito a scoprire ed a votare il progetto “RE-CEREAL”!

Vedi tutti i miei articoli

eleonora

Art diector, mamma, moglie; appassionata di tutto ciò che è creativo. Dalla grande amicizia con Elena nasce la voglia di fare qualcosa per superare tutti gli ostacoli sociali a cui va incontro chi soffre di celiachia. Nasce così nel 2012, il nostro blog: Paneamoreceliachia, dove cerchiamo di affrontare giorno per giorno ciò che la vita ci offre. Quando mi chiedono come mai mi interesso a questo problema visto che io non ne soffro, ne rimango sorpresa. La risposta è nell'aver capito che una dieta glutenfree non è nè un capriccio, nè una moda, ma l'unica cura possibile per chi soffre di celiachia e la sensibilizzazione di chi non la vive tutti i giorni può apportare un grande beneficio sociale a chi deve seguire una scrupolosa dieta senza glutine.